Skip links

Formaggi e latticini tipici del Salento: sei tesori culinari

Il Salento è un vero paradiso per gli amanti dei formaggi e dei latticini, da quelli con il sapore più intenso a quelli più delicati. La tradizione casearia della regione è radicata nei secoli e offre una varietà di prodotti che deliziano il palato e che arricchiscono le ricette in cui vengono aggiunti. Ecco sei dei formaggi e latticini più tipici del Salento.

  1. Cacioricotta

Prodotto con il latte di capra o di pecora, il cacioricotta è caratterizzato da una consistenza a metà strada tra il cacio e la ricotta, appunto. La sua lavorazione avviene durante la stagione estiva, quando il latte è più ricco di aromi e sapori grazie alla varietà di erbe e piante che gli animali brucano. I modi per assaporare questo formaggio sono innumerevoli, che sia grattugiato sulla pasta o in abbinamento con del miele locale.

  1. Ricotta forte

Conosciuta anche come “ricotta ‘scante”, la ricotta forte è una specialità salentina che non passa inosservata. Si tratta di una ricotta fermentata e stagionata, con un sapore deciso e piccante. Viene utilizzata per arricchire piatti di pasta o anche semplicemente spalmata su una fetta di pane fresco o come condimento della focaccia. La sua intensità di gusto è perfetta per chi ama i sapori forti.

  1. Burrata

Molto apprezzata in Salento, la burrata è un latticino delicato con un cuore di stracciatella (panna e filamenti di mozzarella) avvolto da uno strato di mozzarella. È il perfetto accompagnamento per le ricette fresche, ideali nelle giornate più calde estive (da affiancare alla frisa di pomodoro, da gustare con un contorno di verdure grigliate o con un tagliere di salumi locali).

  1. Giuncata

La giuncata è un formaggio fresco e delicato, preparato con latte ovino, caprino o vaccino. Deve il suo nome ai giunchi ovvero i canestri di erbe intrecciate in cui viene fatto scolare. La sua consistenza morbida e il sapore leggero lo rendono ideale come antipasto o accompagnamento per piatti a base di verdure, meglio se di stagione.

  1. Formaggi a pasta filata

Il Salento vanta anche una tradizione nella produzione di formaggi a pasta filata, come la scamorza e il caciocavallo. Questi formaggi, ottenuti con una particolare tecnica di lavorazione del latte, sono versatili: la scamorza può essere affumicata per un sapore più deciso, mentre il caciocavallo stagionato offre una un gusto intenso.

  1. Mozzarella fior di latte

La mozzarella fiordilatte, prodotta con latte vaccino, è un classico che non può mancare sulle tavole salentine. La sua freschezza e la sua consistenza morbida la rendono perfetta per insalate, antipasti e pizze. Un boccone di mozzarella fior di latte, magari accompagnato da pomodori ciliegino e basilico fresco, per una gustosa caprese, è tutto ciò che serve per un pranzo pratico e veloce da gustare in riva al mare.

 

Sei pronto a vivere un’esperienza gustativa unica? Vieni a trovarci nel nostro ristorante a Otranto, dove potrai degustare i formaggi e i latticini tipici del Salento, preparati con passione e rispetto per la tradizione.

Ti aspettiamo per scoprire come il nostro Chef li combina magistralmente nelle sue ricette.

Leave a comment